• AOSTA_Marzia Migliora_Castello BARD2

Stefania Galegati

6 x 6 x 5,9  2015

PALERMO

CANTIERI CULTURALI ALLA ZISA 


dal 31 ottobre 2015


opera permanente    


Il progetto parte da un'idea di Marco e Rossella Giammona che dalla rimozione di un secolare Ficus macrophylla sub specie columnaris, noto anche come Ficus magnolioide, albero simbolo della Città di Palermo. Per quest'albero che oggi minaccia le fondamenta del settecentesco Palazzo Butera, il duo ha pensato di trasformare utilizzando, il linguaggio artistico, l’atto di abbattimento in un nuovo accadimento positivo.

L’opera si genera dalla messa a dimora e nel far crescere dalle diverse talee e dai fusti selezionati un nuovo albero di ficus che, controllando la direzione della sua crescita, sia tale da creare uno spazio vuoto al suo interno dalle dimensioni di circa 40 metri quadrati, per divenire nel tempo una specifica architettura vegetale. Le talee piantate da piccole, mano a mano che crescono sono dirette, secondo uno specifico protocollo. Attraverso questo processo pilotato all'interno dell'albero vengono delimitate, senza alcun fastidio per la pianta, le pareti della stanza. I fusti delle talee addossati tra loro si auto-innestano, creando una serie di pareti legnose che delimiteranno lo spazio che si intende creare. Mano a mano che le radici crescono, vengono dirette, dolcemente, a formare nel tronco lo spazio vuoto della stanza d’artista. Con questo progetto si guida semplicemente un processo naturale che questo tipo di alberi conducono spontaneamente in natura. Nel giro di 30-40 anni si dovrebbe percepire l’impianto completo dello studio.

L'artista

Nasce a Bagnacavallo, il 30 aprile 1973. È un'artista, sceneggiatrice, pittrice, fotografa e scenografa italiana.

Le sue sperimentazioni artistiche spaziano dalla pittura alla fotografia, sino alla scenografia. Ha tenuto la sua prima esposizione a Milano nel 1994. Nel 2002 ha lasciato Milano per trasferirsi a Palermo, dove ha avuto inizio la collaborazione col gallerista Francesco Pantaleone. Sempre nello stesso anno ha girato un  cortometraggio dal titolo Passeggiata in Paradiso, con la partecipazione nel ruolo di attore di Leo Pantaleo.

Nel 2012 partecipa alla Biennale di Shanghai.