• AOSTA_Marzia Migliora_Castello BARD2

Ben Vautier

N'import quoi est musique (Pianofortissimo) 1989

MILANO

Fondazione Mudima

10  18 ottobre 2015    

 

La Fondazione Mudima ha ospitato un’installazione di Ben Vautier del 1989 intitolata N’import quoi est musique. L’artista francese, voce di prima grandezza del gruppo Fluxus, ha ricoperto interamente un pianoforte verticale con una miriade di oggetti di ogni sorta: giocattoli, soprammobili, stoviglie e piccoli assemblages che trasformano e dissacrano lo strumento musicale per eccellenza. Quello che è un simbolo della tradizione aulica e romantica della musica e qui metamorfosato in un agglomerato di horror vacui, ironia, flusso di vita comune e sarcastico non-sense.

L'artista

Nasce nel 1935 a Napoli da madre occitano-irlandese e padre svizzero-francese. Dopo aver vissuto in diversi paesi: Turchia, Egitto, Grecia e Svizzera, nel 1949 si trasferisce a Nizza. Due anni dopo lascia la scuola e lavora in una libreria per quattro anni. Negli anni ’50 prende corpo il suo lavoro d’artista, legato alla tradizione dell’astrattismo, esercitato inizialmente nella mansarda de Le Nain Bleu, la libreria nizzarda dove è commesso. Nel 1954 apre un negozio di dischi usati Magazin che nel 1959 - anno in cui fonda anche la rivista Ben Dieu - rinominandolo Ben Doute de Tout Gallery, trasforma in un luogo di incontro per coloro che desiderano esporre e indagare nuovi aspetti dell’arte contemporanea.