• AOSTA_Marzia Migliora_Castello BARD2
  • AOSTA_Marzia Migliora_Castello BARD2

Pedro Cabrita Reis

La casa di Roma 2015

ROMA

MAXXI   Museo nazionale delle arti del XXI secolo

10 ottobre 2015  10 gennaio 2016    


Con La casa di Roma, opera concepita per il progetto “L’albero della Cuccagna” curato da Achille Bonito Oliva, Pedro Cabrita Reis costruisce nella Piazza del MAXXI una struttura che segue i principi costruttivi di un'architettura primordiale. Un grande volume rettangolare realizzato in mattoni forati che denunciano, nella mancata rifinitura, il loro appartenere ad un universo di necessità, caratteristica comune alle molte rovine contemporanee che costellano le nostre periferie.

Posta a toccare il primo livello del museo come ideale pilastro della sua struttura, l’opera porta in sé la duplice funzione che spesso accompagna le costruzioni spontanee: da una parte offre protezione, dall’altra si pone come possibilità di fondazione di altri volumi.

Come suggerisce l’artista, La casa di Roma ci dice di un ordine in cui è il piccolo e il debole a sostenere il grande e la sua temporaneità fa da base all’istituzione museale mettendone metaforicamente in discussione la solidità.

L'artista

Nasce a Lisbona nel 1956.

Vive e lavora a Lisbona.

Rappresentante del Padiglione portoghese alla 50a Biennale di Venezia nel 2003, nel corso degli anni, l’artista ha partecipato a numerose manifestazioni di rilevanza internazionale quali Documenta IX, Kassel, nel 1992, la Biennale di San Paolo nel 1994 e la 10a Biennale di Lione – The Spectacle of the Everyday, nel 2009.

Le sue opere sono state inoltre esposte in numerose mostre, tra le più recenti: “Aperto”, 47a Biennale di Venezia, 1997; “Pedro Cabrita Reis”, GAM, Torino, 2000; “Sometimes one can see the clouds passing by”.